Passa alle informazioni sul prodotto
1 su 2

Vivai Mola della Abbadia srl

Phytolacca dioica - fitolacca, cremesina arborea (10 semi)

Phytolacca dioica - fitolacca, cremesina arborea (10 semi)

Prezzo di listino €1,65 EUR
Prezzo di listino Prezzo scontato €1,65 EUR
Offerta Esaurito
Imposte incluse. Spese di spedizione calcolate al check-out.

196 disponibile/i

    Genere di circa 25 specie di perenni, arbusti e alberi dei prati e dei boschi aperti nelle zone tropicali e subtropicali di africa, asia e america del nord e del sud. La phytolacca dioica è un imponente albero semi-deciduo, a rapida crescita alto fino a 20 m, con chioma larga ed espansa che può raggiungere i 15-30 m di diametro. Si tratta di una specie particolarmente longeva la cui età è però difficilmente dimostrabile poiché il legno è privo di cerchie annuali. Anche se si tratta di una pianta di prima grandezza in realtà questa specie è un’erbacea di grandi dimensioni con fusti e tronco che non lignificano ma sono fibrosi e acquosi. Per questa sua caratteristica risulta essere pianta ignifuga che non può prender fuoco. Nelle piante adulte, in prossimità del fusto, affiorano dal terreno numerose e robuste radici nodose che ricordano i tentacoli di un polpo avvinghiati al suolo. Il tronco, breve e tozzo si divide in più rami larghi fino a 2 m. Le foglie sono alterne, ovato-lanceolate, mucronate all'apice, verdi con nervatura mediana rossastra, picciolate. I fiori, unisessuali su piante distinte, sono piccoli, bianco-giallastri, riuniti in grappoli penduli; i maschili hanno 20-30 stami, i femminili hanno un ovario di 7-10 carpelli saldati. I frutti sono bacche carnose, profumate, di colore bruno a maturità. Fiorisce tra la primavera e l'estate.

    Esigenze Pedoclimatiche

    Si adatta a tutti i terreni purché sciolti e ben drenati. Pianta resistente al secco, predilige esposizioni soleggiate ed è particolarmente resistente al vento ed alla salsedine. Pianta non rustica può essere allevata all’aperto nei climi dove le temperature non scendono sotto i -2°/-4°c per brevi periodi. Si coltiva come albero da ombra per il portamento imponente, la chioma espansa e il fogliame persistente a lungo. Si possono anche realizzare filari per ottenere cortine frangivento e riparare i giardini prossimi al mare dalla salsedine. Questa specie difficilmente viene attaccata da parassiti animali. Come già detto la pianta mostra una notevolissima resistenza al fuoco perché i suoi tessuti sono particolarmente ricchi di acqua (oltre l'80 % nei rami e nel fusto); ciò fa sì che mentre le parti verdi non bruciano, quelle secche non sprigionano fiamme. In italia, la specie risulta inselvatichita nell'isola di salina.

    Semina

    In primavera

    Informazioni Botaniche

    Nome Botanico: Phytolacca dioica

    Famiglia: Phytolaccaceae

    Visualizza dettagli completi